L’estate sarà “verde” con le iniziative di Nocera Umbra Borgo Green



Nocera Umbra – Sarà un’estate “verde”, quella della città delle acque, con iniziative culturali e di sensibilizzazione dedicate al green. A pensarci sarà l’associazione Nocera Umbra Borgo Green, la quale, a sei mesi dalla sua costituzione ufficiale, lancia la sua campagna estiva per dare il via alla sua attività.


Iniziative variegate e diverse, nel carattere e nella forma, si svolgeranno da luglio a settembre; pensata per la stagione estiva, la campagna sarà anche l’avvio dell’attività che l’associazione sta mettendo in campo anche sul medio e lungo periodo.

Durante l’estate, dunque, prenderanno il via servizi e campagne di sensibilizzazione, come il numero verde “green” che verrà attivato da luglio, la campagna contro il littering che partirà dai social media, l’autocertificazione rivolta alle aziende della filiera agroalimentare e il galateo ecologico; ma anche iniziative volte alla fruizione culturale del territorio, come il preludio all’Ecofestival, evento tutto nuovo, in collaborazione con Legambiente.

Intanto, nei mesi scorsi, l’associazione ha aperto la sua campagna tesseramenti, regalando ai nuovi iscritti una borraccia riutilizzabile, simbolo di quelle piccole scelte green che si possono fare già con i gesti quotidiani.


Le iniziative estive in dettaglio:

Si comincia il 1 luglio con l’attivazione del numero verde 800.592182 di Nocera Umbra Borgo Green, dedicato alle istanze relative alle tematiche green provenienti dalla cittadinanza, seguendo quattro aree di competenza: segnalazioni, proposte, sensibilizzazione sui temi ambientali ed ecologici, informazioni sull'associazione. Il numero verde sarà, dunque, sia un modo per entrare in contatto diretto con NUBG, che un’occasione per approfondire problematiche e necessità quotidiane legate alle tematiche ambientali, che l’associazione aiuterà ad affrontare coadiuvata da esperti. Un servizio, quello del numero verde “green”, che non ha precedenti sul territorio e che sarà attivo con un operatore dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 e 24 ore su 24, comprendendo i restanti giorni e orari, tramite segreteria telefonica.


Il 10 luglio prenderà il via la campagna di sensibilizzazione contro il littering #noceranonsporca. Si tratta di un’iniziativa a lungo termine che vuole far conoscere il littering, pratica di abbandono dei rifiuti, e sensibilizzare sulla sua dannosità, scoraggiando dal praticarlo, fino a contribuire a formare cittadini consapevoli e attivi nel ripristinare, quando serve, la bellezza del borgo e del territorio.

La campagna, ideata già durante il periodo di lockdown, parte dai social media – strumento che riesce a collegare le persone anche durante i momenti di distanziamento sociale – per arrivare col tempo ad iniziative non solo virtuali, con il coinvolgimento attivo della cittadinanza.


Nel corso dell’estate, verrà dato il via anche ad una campagna di informazione e sensibilizzazione mirata in maniera più specifica alle aziende nocerine della filiera agroalimentare. Quest’ultime verranno invitate alla compilazione di un formulario per autovalutare la propria impronta ecologica. Lo scopo sarà, poi, quello di ottenere un censimento di tutte le aziende, che otterranno così un’autocertificazione in funzione del loro grado di adempimento degli obiettivi proposti. Questa autocertificazione aprirà un percorso per lo sviluppo delle aziende partecipanti, anche allo scopo di favorire, in futuro, una rete che possa facilitare nuove attività e contribuire a rendere meno faticoso il coordinamento tra le attività e le associazioni del territorio.


L’associazione, inoltre, sta lavorando ad un galateo ecologico, delle linee guida di base per avviarsi, anche nelle azioni quotidiane, in un cammino fatto di scelte che riducano la nostra impronta ecologica, con la consapevolezza che anche i piccoli gesti possono fare la differenza. Un piccolo vademecum essenziale o decalogo comportamentale, quindi, che chi si avvicina all’associazione dovrà implicitamente sottoscrivere, ma che sarà anche spunto di informazione e sensibilizzazione.


Nella tarda estate non mancherà una nota di ampio respiro, che dal green volge alla musica, alla cultura, passando per le bellezze naturalistiche del territorio e per le sue peculiarità gastronomiche. Infatti, dal 2022 Nocera Umbra Borgo Green, insieme a Legambiente Foligno Nocera, darà il via all’Ecofestival che coniugherà musica internazionale e prodotti sostenibili e a chilometro zero all’interno di un ambiente naturalistico che sarà il vero protagonista dell’evento, monte Alago.

Quella del 2021, vista anche la generale situazione sanitaria, sarà un preludio all’Ecofestival, un’anticipazione ridotta della manifestazione in forma più grande, che l’associazione porterà avanti negli anni a venire, regalando a Nocera Umbra un’occasione non solo per riflettere e sensibilizzare, ma anche e soprattutto per godere – in maniere consapevole e rispettosa – del proprio territorio, che può offrire suggestive occasioni di connubio con l’arte e la cultura.



“Le idee ambiziose possono diventare progetti e i sogni possono diventare realtà solo quando scegliamo di non andare avanti da soli, ma di fare squadra – spiega il presidente di Nocera Umbra Borgo Green, Michele Agostini –. Un ringraziamento ai volontari dell'associazione che hanno reso possibile questa prima nostra ‘fioritura’, donando il proprio tempo e le proprie competenze anche professionali. Un ringraziamento ai tanti nuovi iscritti, che hanno deciso di sostenerci e di mettersi in gioco. Tutti i nocerini e gli amici di Nocera hanno un grande potenziale per rendere migliore già da oggi il borgo e il pianeta in cui viviamo. Essere iscritti a Nocera Umbra Borgo Green significa mettere la propria unicità a servizio delle generazioni di oggi e di quelle future”.



Nocera Umbra Borgo Green

54 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti